logo

Mirtilli

sul balcone, in terrazzo, in giardino

cartaceoepubpdf
Formato10,00€ 9,50€--
Formato : Cartaceo
Clear selection
  • Edizione: I
  • Pagine: 112
  • ISBN: 978-88-506-5549-6
  • Rilegatura: Brossura con alette
  • Formato: 140,00 x 210,00 mm
  • Editore: Edagricole - New Business Media
  • Data di Pubblicazione: 07/2018

Descrizione

9 capitoli che contemplano storia, coltivazione e difesa di questo frutto.

44 cultivar con le relative indicazioni di coltivazione e utilizzo.

33 ricette per realizzare in proprio dolci, liquori e sciroppi.

Bello oltre ad essere buono, il mirtillo dà colore al giardino o al terrazzo in autunno con le sue foglie rosso fuoco e candore in primavera, quando si ricopre di fiori bianchi.

Resistente alle malattie e molto rustico si adatta a qualsiasi angolo e si presta benissimo a formare siepi gradevoli e ordinate o angoli decorativi, ormai in qualsiasi clima.

È adattissimo anche al vaso grazie alle radici poco profonde e scegliendo la giusta combinazione di varietà è possibile far crescere queste bacche praticamente in ogni zona d’Italia, curando l’esposizione e le condizioni del terreno.

Perché non imparare a coltivarli nell’orto, sul terrazzo o anche su un semplice balcone?

Avremo a disposizione deliziose e profumate bacche con cui preparare confetture e gelatine ma anche prelibate torte, gelati e tante altre specialità dalle spiccate qualità salutistiche.

In questo libro tutte le indicazioni per il principiante accompagnate da un capitolo di invitanti ricette.

Indice: Un po' di storia - Piccoli spazi, grandi soddisfazioni - Quali specie scegliere - Mirtilli arbustivi - Coltivazione dei mirtilli arbustivi - Produzione, raccolta e destinazione - Mirtilli nani - La difesa del mirtilleto - Utilizzare al meglio.

Biografia

Giancarlo Bounous

Giancarlo Bounous è autore o coautore di oltre 260 articoli scientifici e tecnico divulgativi e di 10 libri editi in italiano e/o in inglese su temi di Arboricoltura e Frutticoltura. Professore ordinario di Arboricoltura Generale nell'Università di Torino fino al 2014 e Direttore del Dipartimento di Colture Arboree per otto anni nel medesimo Ateneo, è Coordinatore Nazionale del Gruppo di lavoro Piccoli Frutti del MiPAAF “Liste di orientamento varietale dei fruttiferi” e Liaison Leader del gruppo di lavoro Castagno nel FAO/ CIHEAM (Centre International Hautes Études Agronomiques Méditerranéennes) Interregional Cooperative Research Network per la frutta secca.

Recensioni (0)