Relazioni e comunicazione interpersonale

Relazioni e comunicazione interpersonale

Una buona comunicazione esprime la sua efficacia quando si è curata la relazione
99,00
o 3 rate da 33,00€ senza interessi.
Disponibilità immediata
ATTENZIONE:ogni corso può essere svolto una sola volta ai fini dell’aggiornamento e non deve essere acquistato più volte.

In sintesi

  • Destinatari:Tutte le professioni sanitarie
  • Modalità:Online
  • ID ECM:403210
  • Obiettivo Formativo:7
  • Data inizio:15/01/2024
  • Durata:6 ore
  • Attestato rilasciato:Attestato ECM
  • Da fruire entro:31/12/2024
  • Crediti:9

Informazioni aggiuntive

In tutte le dinamiche comunicative, comprese quelle prescrittive, entrano in gioco due o più soggetti che vi partecipano, in una sofisticata e complessa interazione in cui ciascuno rivendica l’importanza dei propri assunti.
E le comunicazioni che si generano nell’ambito delle professioni rivolte all’aiuto e alla cura sono ancor più cariche di complessità, poiché si svolgono all’interno di condizioni in cui stati d’animo ed emozioni ne colorano i filtri interpretativi, influenzandoli. Lo psicologo Paul Watzlawick, insieme ad altri importanti esponenti della Scuola di Palo Alto in California, hanno a lungo studiato le dinamiche della comunicazione interpersonale, identificando i 5 assiomi che molti hanno già incontrato nel corso delle formazioni sulla comunicazione.

Quello che si ritiene ulteriormente utile in questo corso è mettere a fuoco ed esplorare in modo più pratico che teorico alcuni aspetti che rafforzino la dimensione relazionale, struttura quest’ultima che connette, nonché fondamento essenziale per i successivi scambi comunicativi. La Scuola di Palo Alto ci insegna infatti che: “Ogni comunicazione ha un aspetto di contenuto e un aspetto di relazione di modo che il secondo classifica il primo ed è quindi metacomunicazione”.
Esistono, in sintesi, due livelli di comunicazione:

  • il primo è quello del contenuto, e indica “cosa” si sta comunicando,
  • il secondo è quello della “relazione”, e indica il tipo di relazione che si è instaurata con la persona a cui ci si rivolge.

Creare consapevolmente un contesto in cui ascolto e fiducia permeino la relazione, consente di incontrare il cliente paziente-utente nel territorio a lui/lei più comprensibile, e di svolgere così il proprio lavoro con maggiore efficacia.

  • Studiare i contenuti dei moduli didattici.
  • Superare i test di apprendimento alla fine dei singoli moduli. Ogni test è considerato valido se la percentuale delle risposte corrette è di almeno 75% .
  • Compilare il questionario di gradimento (obbligatorio a fine percorso).
  • Scaricare e stampare l’attestato.

PIATTAFORMA DI EROGAZIONE

Il corso si svolge su http://ecm.accademiatn.it/

MODULO DIDATTICO 1 - LA REALTÀ PERCEPITA ATTRAVERSO I SENSI

Docente: Dott.ssa Valeria Bianco

  • Relazioni che nutrono: l’importanza di attenzione e ascolto.
  • Le sequenze sensoriali: cosa sono le sequenze sensoriali e come influiscono sulla relazione;
  • comprendere la propria mappa e quella del paziente-cliente;
  • utilizzare le sequenze nel quotidiano professionale sanitario.


MODULO DIDATTICO 2 - COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE, PROSSEMICA

Docente: Dott.ssa Valeria Bianco

  • Comunicazione non verbale (CNV)
  • Comunicazione verbale (CV) e l’importanza della scelta delle parole
  • La prossemica


MODULO DIDATTICO 3 - L’INTELLIGENZA EMOTIVA

Docente: Dott.ssa Valeria Bianco

  • Come stati d’animo ed emozioni colorano i filtri interpretativi
  • Conflitti e comunicazioni difficili
  • Empatia e compassione
  • Intelligenza emotiva


MODULO DIDATTICO 4 - ASCOLTO E ASCOLTO ATTIVO

Docente: Dott.ssa Valeria Bianco

  • Ascolto e “ascolto attivo”
  • Come si opera attraverso l’ascolto attivo;
  • Gli strumenti
  • I benefici


RESPONSABILE SCIENTIFICO E TUTOR

Responsabile Scientifico: Dott.ssa Nadia Monticelli

Tutor: Dott.ssa Monica Maria Cavallo

OBIETTIVI FORMATIVI

  • Approfondire il tema della comunicazione nella relazione
  • Comprendere l’importanza di riconoscere come l’altro comunica
  • Comprendere l’importanza di saper osservare e ascoltare
  • Comprendere come comunicare con interlocutori diversi e farsi comprendere
  • Migliorare la propria efficacia comunicativa per essere realmente ascoltato/a

VANTAGGI

  • Creare una relazione di fiducia medico-paziente
  • Riconoscere e gestire le emozioni
  • Realizzare una più efficace alleanza con il paziente-cliente
  • Migliorare la comunicazione e ridurre le interferenze
  • Sviluppare una qualità di ascolto superiore