Relazione tra occlusione e postura

Relazione tra occlusione e postura

Valutazione delle correlazioni, analisi clinica e scelta dei trattamenti
159,00
o 3 rate da 53,00€ senza interessi.
Disponibilità immediata
ATTENZIONE:ogni corso può essere svolto una sola volta ai fini dell’aggiornamento e non deve essere acquistato più volte.

In sintesi

  • Destinatari:Odontoiatri
  • Modalità:Online
  • Obiettivo Formativo:18
  • Data inizio:01/02/2024
  • Durata:6 ore
  • Attestato rilasciato:Certificato ECM
  • Da fruire entro:31/12/2024
  • Crediti:9

Informazioni aggiuntive

L’occlusione rappresenta l’anello debole delle cure odontoiatriche. L’approccio al paziente ancora oggi è dipendente più dalla sensibilità e dalla capacità dell’operatore, lo studio dell’occlusione legato più alla soggettività dell’odontoiatra. Nel tempo tutti i metodi sono stati accettati e proposti dalla “comunità scientifica”, ma non scientificamente dimostrati.

Il corso si pone l’obiettivo di divulgare un protocollo clinico semplice ed efficace per lo studio dell’occlusione; di identificare, quando presente, la possibile relazione con le patologie posturali; di introdurre le basi e i fondamenti della Kinesiologia Odontoiatrica, metodo clinico che permette in modo non invasivo lo studio razionale dell’occlusione, dalla diagnosi alla terapia.

  • Studiare i contenuti dei moduli didattici.
  • Superare i test di apprendimento alla fine dei singoli moduli. Ogni test è considerato valido se la percentuale delle risposte corrette è di almeno 75% .
  • Compilare il questionario di gradimento (obbligatorio a fine percorso).
  • Scaricare e stampare l’attestato.

PIATTAFORMA DI EROGAZIONE

Il corso si svolge su http://ecm.accademiatn.it/

Prima parte

  1. Introduzione
  2. Occlusione: funzione masticatoria
  3. Relazione tra occlusione e postura: valutazione clinica
  4. Protocollo operativo



CASI CLINICI

Caso clinico: Cervicalgia cronica ricorrente da malocclusione

Caso clinico: Borsite bilaterale femorale da malocclusione

Caso clinico: Cervicalgia cronica da disodontiasi dei denti del giudizio


Seconda parte

LA DIMENSIONE VERTICALE

La Dimensione Verticale è il parametro col quale il dentista si confronta tutti i giorni in tutte le aree specialistiche: conservativa; protesi; ortodonzia; implantoprotesi.

Tutte le specialità sopra elencate, dalla ricostruzione in composito di uno o più denti, alla ricostruzione di intere arcate su impianti, al ripristino di un corretto rapporto intermascellare in ortodonzia mediante spostamento dentale devono raggiungere un obiettivo: il ripristino della funzione masticatoria che è strettamente legato al ripristino della dimensione verticale di destra e di sinistra.

Attraverso la presentazione di 5 casi clinici si farà la valutazione della dimensione verticale in diversi pazienti e i trattamenti messi in atto per ripristinare la funzione masticatoria.

L’Odontoiatra acquisirà le nozioni fondamentali per comprendere l’entità della disfunzione masticatoria del paziente (diagnosi). Si potranno identificare le patologie posturali di origine occlusale da quelle che non lo sono, patologie croniche ricorrenti quali ad esempio cervicalgie.

Sarà quindi possibile chiarire l’obiettivo terapeutico occluso-posturale (terapia), in modo da essere ricercato alla fine di qualunque trattamento odontoiatrico.