Implicazioni posturali dell'emodinamica venosa

Implicazioni posturali dell'emodinamica venosa

99,00
o 3 rate da 33,00€ senza interessi.
Disponibilità immediata
ATTENZIONE:ogni corso può essere svolto una sola volta ai fini dell’aggiornamento e non deve essere acquistato più volte.

In sintesi

  • Destinatari:Podologi, Medici tutti, Fisioterapisti, Tecnici ortopedici
  • Modalità:Online
  • ID ECM:412282
  • Obiettivo Formativo:18
  • Data inizio:15/04/2024
  • Durata:6 ore
  • Attestato rilasciato:Certificato ECM
  • Da fruire entro:31/03/2025
  • Crediti:9

Informazioni aggiuntive

Secondo dati di letteratura oltre il 30% dei portatori di manifestazioni cliniche di Insufficienza Venosa sono portatori di una concomitante alterazione dell’appoggio plantare, a loro volta causa di peggioramento dell’emodinamica venosa a causa dell’interferenza con la funzionalità delle pompe venose periferiche. Alcuni Autori francesi nel 2012 si chiedevano infatti se: “disordini della statica del piede fossero un fattore di rischio maggiore per la Malattia venosa
cronica”.

La correlazione tra malattie del sistema venoso degli arti inferiori ed alterazioni posturali è nota e dibattuta da tempo, ma non trova riscontro abituale nella gestione del Paziente che approcci lo specialista per l’una o l’altra delle manifestazioni cliniche.

Le stesse Linee-Guida del Ministero della Salute sulla classificazione, inquadramento e misurazione della postura e delle relative disfunzioni, pubblicate nel 2017, non fanno cenno ad una valutazione vascolare.

E peraltro noto come un intervento ortesico sia in grado non solo di correggere l’appoggio e le sue conseguenze sulla postura ma anche di agire efficacemente sull’emodinamica venosa con dimostrata sinergia tra questi effetti e quelli ottenuti con una compressione elastica ed eventualmente con altri provvedimenti terapeutici indicati nel singolo Paziente.

Obiettivo del corso è quindi mettere nelle mani del Medico e degli Operatori Sanitari le conoscenze ed i mezzi per un approccio globale al Paziente con problemi di postura e flebologici.

  • Studiare i contenuti dei moduli didattici.
  • Superare i test di apprendimento alla fine dei singoli moduli.
  • Ogni test è considerato valido se la percentuale delle risposte corrette è di almeno 75% .
  • Compilare il questionario di gradimento (obbligatorio a fine percorso).
  • Scaricare e stampare l’attestato.





Piattaforma di erogazione

Il corso si svolge su http://ecm.accademiatn.it/

Il corso prevede 9 lezioni tra cui le prime tre affrontano anatomia, fisiologia, malattie delle vene e loro diagnostica, ponendo l’accento sull’importanza dell’inquadramento clinico, spesso in grado da solo di porre diagnosi e di orientare compiutamente ai provvedimenti terapeutici.

Il supporto strumentale può essere necessario in casi selezionati, ma la disponibilità di strumenti Doppler ed eco-color-Doppler consente di applicarlo già al momento della visita.


Le lezioni successive affrontano i vari aspetti delle interazioni tra anatomia e biomeccanica, la conduzione dell’esame posturale e le relative indagini strumentali per lo studio della postura, mentre le ultime tre affrontano i vari trattamenti di tipo manipolativo, chinesiterapici ed ortesici applicabili nei differenti quadri clinici di riferimento.

Riunire in un’unica trattazione le esperienze di differenti specialisti al fine di metterli nelle condizioni di valutare i molti aspetti delle rispettive competenze e correlarli con le differenti espressioni cliniche che potenzialmente possano interagire ed interferire con i trattamenti e l’evoluzione del caso clinico.