Luciano Di Giovacchino, laureato in Chimica Industriale all’Università La Sapienza di Roma, ha svolto per oltre trent’anni attività di ricerca nel settore della tecnologia di lavorazione delle olive, con particolare riferimento all’efficienza degli impianti, alla qualità dell’olio e alla valorizzazione dei sottoprodotti, presso l’Istituto Sperimentale per la Elaiotecnica di Pescara, oggi confluito nel Consiglio per la Ricerca in Agricoltura. Attivo pubblicista, ha fatto parte di comitati di esperti istituiti dal Consiglio Oleicolo Internazionale di Madrid, da cui è stato invitato a tenere relazioni in numerosi Paesi produttori di olive e importatori di olio. Con le stesse finalità è stato invitato più volte, da istituzioni pubbliche e da società private, in Paesi che solo recentemente hanno dato impulso all’olivicoltura. Attualmente è membro ordinario dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio di Spoleto.