ZUPPA MON AMOUR, LA PIETANZA PIÙ ANTICA È TORNATA DI MODA

E’ uno dei cibi che a distanza di secoli e secoli è ancora fondamentale nella dieta alimentare dei popoli ad ogni latitudine.

E’ la zuppa, il piatto caldo le cui origini sono antichissime. Addirittura c’è un giorno, il 4 febbraio di ogni anno in cui viene celebrata negli Stati Uniti con il “National Soup Day”. Nel corso degli anni il consumo è aumentato a dismisura. Basti pensare che secondo una ricerca della United States Soup Industry e pubblicata su The Daily Meal gli americani mangiano oltre 10 milioni di zuppe all’anno, mentre in Italia secondo i dati dell’Osservatorio Nielsen il mercato delle zuppe fresche è aumentato del 28% nel 2018.

L’amore per questa pietanza ha colpito anche personaggi illustri come Albert Einstein, che muto fino a 9 anni esclamò rompendo il silenzio “La zuppa è troppo calda”, almeno così vuole la leggenda, e il mondo delle celebrities: da Kristen Stewart, assidua consumatrice di zuppe, a Blake Lively, da Meghan Markle, che secondo Hello Magazine l’ha inserita nella sua dieta personalizzata, a Cristiano Ronaldo, che ha posizionato la zuppa di fagioli tra le sue preferenze culinarie, fino ad arrivare a Gwyneth Paltrow, che predilige la zuppa wonton, ricetta orientale molto diffusa in Cina e Giappone.

E ancora, secondo quanto riportato da People Magazine, Olivia Wilde ha inviato a Jennifer Lawrence, conoscendo la sua passione per la pietanza, una zuppa per aiutarla a risolvere i suoi problemi di salute. Una popolarità così forte da spingere gli organizzatori dei Golden Globe di quest’anno a servire alle celebrities un menu vegetariano dove la pietanza principale era rappresentata dalla zuppa. Ma non è tutto, perché la passione per questo alimento ha contagiato anche il mondo dei social: basti pensare che su Instagram l’hashtag #Soup conta oltre 7 milioni di post.