logo

Versatilità del lembo di bolla di Bichat

Video Corso

99,00

Destinatario del corso
*
*
*
*

Descrizione

OBIETTIVI FORMATIVI: Valutare, attraverso casi clinici, la versatilità del lembo della bolla di Bichat e la tecnica chirurgica riparativa in chirurgia maxillo-facciale, chirurgia ricostruttiva e nel rialzo mascellare. Il lembo di bolla di Bichat rappresenta un’arma chirurgica ricostruttiva importante in chirurgia orale e maxillofacciale. La sua abbondante vascolarizzazione, proveniente in gran parte dalla profondità della loggia pterigo-mascellare, permette di allestirlo con alta affidabilità per colmare perdite di sostanza postero-laterali del mascellare superiore. La popolarità e diffusione della tecnica di rialzo del seno mascellare comporta la frequente lacerazione della membrana sinusale, in percentuali variabili tra il 7% e il 35%. Difetti ampi, superiori ai 10 millimetri, possono facilmente essere riparati trasponendo l’adattabile tessuto adiposo della bolla di Bichat, consentendo al contempo l’innesto di osso e idrossiapatite. Anche le fistole oro-sinusali possono essere chiuse in modo affidabile dalla bolla di Bichat, che può eventualmente fungere da base vascolare di appoggio per un secondo lembo, di mucosa vestibolare. Infine, perdite di sostanza mascellare e palatale conseguenti ad asportazioni oncologiche contenute entro 2,5 cm di diametro, possono ugualmente venire riparate con questo facile strumento chirurgico. Il successo del lembo di bolladi Bichat risiede nella sua facilità di allestimento, anche in anestesia locale, l’immediata vicinanza alla sede chirurgica da riparare e la sua bassissima morbilità.

Il corso

Argomenti: - La bolla di Bichat - Allestimento del lembo e chiusura della fistola oro-sinusale (video) - Isolamento del lembo della bolla di Bichat (video) Caso 1 - Riparazione di fistola oro-sinusale Caso 2 - Perforazione della membrana sinusale in corso di rialzo del seno mascellare Caso 3 - Riparazione di perdite di sostanza minori in chirurgia oncologica

Curriculum vitae

Federico Biglioli

Laurea in Medicina e Chirurgia e Specializzazione in Chirurgia Maxillo-Facciale e in Microchirurgia presso l’Università degli Studi di Milano. Direttore dell’U.O. di Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Ospedale San Paolo di Milano, già Direttore dell’U.O. di Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Ospedale Galeazzi di Milano. Direttore della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Università degli Studi di Milano (da Novembre 2010). Professore Associato in Chirurgia Maxillo-Facciale presso l’Università degli Studi di Milano. Titolare dell’insegnamento di Chirurgia Maxillo-Facciale presso il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Igiene dentale, Fisioterapia, Ortottica, Logopedia e la Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia dell’Università degli Studi di Milano. Autore di 77 pubblicazioni scientifiche di cui gran parte su Riviste Internazionali. Ha collaborato alla stesura di 7 Libri di testo scientifici, di cui 3 in lingua inglese. Si occupa dei diversi settori in cui si differenzia la Chirurgia Maxillo-Facciale concentrando il proprio interesse sulla Chirurgia Cranio-facciale oncologica e ricostruttiva, sulla Microchirurgia Ricostruttiva, e sulla Chirurgia delle lesioni nervose.

Recensioni (0)

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.