Quadri clinici e diagnosi differenziale in pediatria

Argomenti: Medicina, Pediatria

Corso n. 244286 accreditato per 10 crediti

Quadri clinici e diagnosi differenziale in pediatria

di: Amelia Licari, Annapia Verri.Giampiero Baroncelli, Gian Luigi Marseglia.

Obiettivo è offrire una panoramica degli aspetti eziopatogenetici e clinici più significativi di alcune patologie pediatriche complesse; illustrare l’iter diagnostico-differenziale delle condizioni affrontate ed evidenziare l’approccio terapeutico ottimale; passare in rassegna gli accertamenti di laboratorio e strumentali più appropriati per la diagnosi delle condizioni descritte, anche attraverso l’esame critico di casi clinici paradigmatici.

67,10

Obiettivo Formativo: 3

Durata in ore: 10

Erogazione corso: Online

Data inizio: 01/09/2019

Da fruire entro: 31/12/2019

Destinatari: Infermieri pediatrici, Medici di medicina generale, Neuropsichiatri infantili, Pediatri, Pediatri di libera scelta, Specialisti in chirurgia pediatrica, Specialisti in neonatologia

Condividi su:
Indice di gradimento:Nessuna recensione, scrivila prima degli altri!
Offerta
Descrizione

Obiettivo è offrire una panoramica degli aspetti eziopatogenetici e clinici più significativi di alcune patologie pediatriche complesse; illustrare l’iter diagnostico-differenziale delle condizioni affrontate ed evidenziare l’approccio terapeutico ottimale; passare in rassegna gli accertamenti di laboratorio e strumentali più appropriati per la diagnosi delle condizioni descritte, anche attraverso l’esame critico di casi clinici paradigmatici.

Vantaggi

Accrescere le conoscenze sulle caratteristiche cliniche di patologie pediatriche complesse e a volte di difficile interpretazione. Impadronirsi di strumenti clinici utili per la diagnostica differenziale di malattie o condizioni pediatriche importanti e potenzialmente severe.

Acquisire nuove informazioni su processi patologici clinicamente rilevanti e la cui identificazione può essere difficile. Ottenere un aggiornamento sui recenti progressi nella diagnostica genetica, clinica, radiologica, di laboratorio e istopatologica delle malattie descritte.

I moduli saranno pubblicati progressivamente sulla rivista “Il Pediatra” e contestualmente fruibili online.

Il Corso

Programma del corso

  1. LA RINITE
  2. RACHITISMI
  3. DISTURBI DEL COMPORTAMENTO

Responsabile scientifico: Prof. Angelo Ravelli

RAZIONALE SCIENTIFICO

Il corso è dedicato alla diagnostica differenziale di patologie pediatriche complesse. Questa scelta è stata dettata anche in questa occasione dalla nozione che l’approccio diagnostico differenziale viene raramente seguito nei libri di testo di medicina e nella formazione universitaria e congressuale.

Un’altra ragione, non secondaria, alla base di questa scelta è rappresentata dal gradimento manifestato dai partecipanti alle più recenti edizioni del corso, sempre incentrate sulla diagnostica differenziale tra malattie che possono manifestarsi con una sintomatologia simile e la cui somiglianza può rendere difficile una corretta e precoce identificazione diagnostica.

Il punto di partenza è rappresentato dal sintomo clinico oppure dal quadro patologico, dal quale si dipana la descrizione delle diverse patologie che lo possono sottendere. Per ciascuna delle
malattie analizzate, gli autori, tutti specialisti assai qualificati nel proprio ambito, forniranno informazioni aggiornate sulle basi eziopatogenetiche, incluse eventuali associazioni con mutazioni genetiche recentemente riportate, metteranno in rilievo gli elementi più distintivi del fenotipo clinico, analizzeranno criticamente gli accertamenti più utili per l’orientamento diagnostico e passeranno in rassegna le opzioni terapeutiche più appropriate. In ultima analisi, verrà offerto al professionista un percorso diagnostico e terapeutico ragionato, corredato dalla presentazione di casi clinici paradigmatici.

Le condizioni trattate nel corso (rinite, rachitismo e disturbi del comportamento) sono eterogenee, ma tutte di grande interesse. La rinite è un sintomo spesso banale, ma può a volte rappresentare il segno rivelatore di patologie serie, locali o sistemiche, ad esempio un severo stato atopico, una infezione batterica delle alte vie aeree o, più raramente, una granulomatosi con poliangite. È nota da tempo l’esistenza di rachitismi non carenziali, accanto a quelli secondari a deficit di vitamina D. Negli ultimi anni sono state scoperte le basi genetiche di alcune forme di rachitismo vitamina D-resistente, che hanno portato a modificare la classificazione e aiutato a elucidare i meccanismi patogenetici.

Infine, i disturbi del comportamento. Si tratta di anomalie neuropsichiatriche emergenti e la cui frequenza è in continua crescita. La diagnosi e la gestione terapeutica di questi disturbi in età pediatrica richiedono attenzione e approfondimenti del tutto peculiari.

Come completarlo


  • Studiare i contenuti dei moduli didattici.
  • Superare i test di apprendimento alla fine dei singoli moduli. Ogni test è considerato valido se la percentuale delle risposte corrette è di almeno 75% .
  • Compilare il questionario di gradimento (obbligatorio a fine percorso).
  • Segnalare argomenti di proprio interesse e contribuire allo sviluppo dei nuovi corsi (bottone proponi corso).
  • Scaricare e stampare l’attestato.

PIATTAFORMA DI EROGAZIONE

Il corso si svolge su http://corsiecm.tecnichenuove.com/

Curriculum vitae

Annapia Verri

Responsabile Laboratorio Psicologia Cognitivo-Comportamentale IRCCS Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino, Pavia.
Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.