logo

Argomenti:

Corso n. 282324 accreditato per 15 crediti

Aggiornamenti in odontoiatria infantile

  • Obiettivo Formativo: 10
  • Durata in ore: 15
  • Erogazione corso: Online
  • Data inizio: 15/01/2020
  • Da fruire entro: 31/12/2020
  • Destinatari: Odontoiatri

122,00

Destinatario del corso
*
*
*
*

Vantaggi

La salute orale è “parte integrante della salute generale dell’individuo ed è essenziale per il mantenimento della stessa”. La sua importanza risiede nel fatto che molte patologie del cavo orale hanno un enorme impatto sulla vita sociale e lavorativa dell’individuo, diminuendone direttamente o indirettamente la qualità. Il corso fornisce una panoramica sui moderni concetti di odontoiatria infantile attraverso l’esperienza di chi giornalmente se ne occupa al fine di gestire la salute orale dei piccoli paziente anche in termini di prevenzione.
Aggiornamenti in odontoiatria infantile Clicca e scarica l'estratto gratuito 

Il corso

    • Modulo didattico 1 - PREVENZIONE IN ODONTOIATRIA INFANTILE: MODERNI CONCETTI

      AUTORI: PROF. GIANMARIA FABRIZIO FERRAZZANO; DR.SSA TIZIANA CANTILE; PROF. INGENITO ANIELLO. La carie è una patologia multifattoriale: I fattori eziologici che concorrono alla sua formazione sono molteplici. La malattia, infatti, si instaura attraverso una complessa interazione nel tempo tra i batteri acidogeni presenti nel cavo orale e i carboidrati fermentabili introdotti con la dieta e fattori legati all’ospite, quali la saliva e l’igiene orale. A questi fattori se ne aggiungono altri come lo stato socio-economico, l’uso di agenti remineralizzanti, etc. Scopo di questo primo modulo è fornire al clinico indicazioni chiare e precise riguardo alle moderne concezioni di prevenzione in odontoiatria infantile. Verranno inizialmente approfonditi gli aspetti epidemiologici della carie dentale e i meccanismi di demineralizzazione e remineralizzazione dello smalto dentario. Attraverso esempi clinici verranno analizzate le procedure preventive tradizionali: protocolli operativi, vantaggi, svantaggi e le procedure preventive innovative.
    • Modulo didattico 2 - APPROCCIO AL PICCOLO PAZIENTE ED ANALGESIA RELATIVA SECONDO LANGA

      AUTORI: DR.SSA SARA R. ARCARI, DR. MARCO MOSCATI. Il piccolo paziente che si trova ad affrontare la seduta odontoiatrica deve ricevere un’attenzione particolare e specifica da parte del clinico e della sua équipe: questi dovranno essere in grado di adottare le strategie di gestione del comportamento più idonee a diminuire lo stress che l’incontro con l’odontoiatra può provocare nel bambino. Il fine ultimo è duplice: portare a termine il trattamento necessario a preservare/ripristinare la salute orale del paziente in età pediatrica, e favorire l’instaurarsi di un buon rapporto medico-paziente, basato sulla fiducia. La prima richiesta del piccolo paziente è quella psicologica; qualora un corretto approccio non si rivelasse sufficiente o si verificassero condizioni indicate, sarà utile ricorrere a metodiche aggiuntive, tra le quali l’analgesia relativa secondo Langa si attesta essere la tecnica d’elezione.
    • Modulo didattico 3 - NUOVE METODICHE E NUOVI MATERIALI IN ODONTOIATRIA INFANTILE

      AUTORE: DR. MATTEO BERETTA. La carie è ancora oggi una patologia largamente diffusa, che in casi particolarmente gravi può avere effetti deleteri sullo sviluppo cranio-facciale e funzionale del piccolo paziente. Anche le problematiche più banali sotto l’aspetto tecnico nei bambini necessitano di un approccio particolare. Da qui emerge la necessità di individuare soluzioni terapeutiche semplici e di facile applicazione, specie in casi di pazienti molto piccoli e non collaboranti con lesioni cariose profonde e diffuse, per evitare di ricorrere a metodiche più invasive e complesse, che potrebbero anche minare la loro potenziale futura collaborazione. La tecnica ART (atraumatic restorative treatment), modificata grazie all’utilizzo dell’Ozono, non richiede anestesia ed è ampiamente accettata dal bambino, che viene accompagnato verso il miglioramento della salute della sua bocca in modo semplice e atraumatico, sotto tutti gli aspetti. Nei bambini più piccoli (1-4 anni di età) sono in genere sufficienti 4-5 applicazioni di ozono in un mese per bloccare l’evoluzione della carie, seguiti poi da richiami personalizzati. Appena possibile, quando le condizioni di collaborazione migliorano viene effettuata, previa una rimozione parziale del tessuto cariato, una otturazione con cementi vetroionomerici modificati, ideali anche per la gestione delle MIH sui primi molari permanenti, o compositi senza bisfenoli, a seconda delle necessità cliniche. L’approccio ART è una valida alternativa alla metodica tradizionale, basata sui concetti dell’odontoiatria intercettiva minimamente invasiva e preventiva.
    • Modulo didattico 4 - TRAUMATOLOGIA DENTO-ALVEOLARE

      AUTORI: DR.SSA MARA MANENTE, DR.SSA AZZURRA DI VENTURA. I traumi dentali rappresentano una delle patologie più frequenti nella prima nella seconda infanzia, colpiscono circa il 20% dei bambini in dentatura decidua ed oltre il 30% in dentatura permanente. Nella prima infanzia, in dentizione decidua, i fattori eziologici più frequenti sono: l’incoordinazione motoria nella prima deambulazione, i giochi all’aperto, i maltrattamenti, ma soprattutto le abitudini viziate come il succhiamento del pollice o di altre dita, o il succhiotto, che provocano un morso aperto con protrusione del mascellare superiore, aumento dell’overjet, ed incompetenza labiale. Nella dentatura permanente le cause più frequenti sono le cadute accidentali, le attività sportive soprattutto gli sport di contatto, i giochi all’aperto, le anomalie dentoscheletriche instauratesi con le abitudini viziate, e sempre più in aumento gli incidenti stradali. È molto importante la prevenzione che dovrebbe essere fatta dal pediatra e dall’odontoiatra infantile con un’informazione corretta alle famiglie, alle scuole e ai centri sportivi. Il lavoro affronterà tutte le patologie dei traumi dentali del bambino e dell’adolescente e metterà in evidenza come la tempestività dell’intervento, la corretta diagnosi e la congrua terapia sono fondamentali ai fini prognostici.
    • Modulo didattico 5 - ORTODONZIA INTERCETTIVA

      AUTORI: DR. ROBERTO FERRO, PROF GIUSEPPE MARZO, DR. VINCENZO QUINZI. Lo scopo di questo ultimo modulo del corso è di apprendere, o approfondire, i molteplici aspetti dell’ortodonzia del paziente in crescita. Verranno presi in considerazione gli aspetti fondamentali di pianificazione del trattamento e dell’intero percorso terapeutico, allo scopo di acquisire familiarità con le procedure cliniche migliori da impiegare nei pazienti in età evolutiva. Saranno presentati giovani pazienti con disarmonie dento-scheletriche e verrà affrontato ogni aspetto della crescita cranio facciale, unitamente alla permuta degli elementi dentari. Tutto ciò al fine di affrontare il percorso ortodontico, nel “timing” terapeutico corretto e, dunque, scegliere il momento più opportuno di inizio del trattamento. Grande spazio verrà dedicato al recupero degli elementi dentali inclusi e alle modalità di recupero. È indispensabile l’utilizzo di apparecchiature semplici, che abbiano un breve periodo di applicazione, ma soprattutto, che abbiano una grande efficacia per il raggiungimento dell’obiettivo perseguibile.
  Responsabile Scientifico: Dott.ssa Michela Paglia

RAZIONALE SCIENTIFICO

L’odontoiatria infantile è stata, in passato, sottovalutata: lavorare con i più piccoli non è da tutti, richiede molta tenacia, empatia, pazienza, tempo e non consente facili guadagni, ma negli ultimi anni ciò è molto cambiato. In odontoiatria sono, infatti, diventati sempre più centrali i concetti di prevenzione primaria che per apportare il massimo dei benefici devono essere applicati il più precocemente possibile. Lo sviluppo di tecniche di approccio ed analgesiche hanno permesso di minimizzare lo stress e il dolore percepito durante le cure aumentando il grado di collaborazione dei più piccoli. Lo sviluppo dei materiali e di nuove metodiche per la cura degli elementi decidui hanno fornito nuovi strumenti al clinico permettendo un‘alta qualità delle cure. L’ortodonzia intercettiva ci ha insegnato quanto un corretto sviluppo della dentatura sia importante per un’occlusione armonica e sulla crescita dei mascellari; in ultimo ci occuperemo di traumi dentali, un capitolo molto esteso con cui spesso il clinico si trova a confrontarsi. Tutti gli odontoiatri dovrebbero conoscere i principali concetti di odontoiatria pediatrica: i genitori sono sempre più attenti ed informati e riuscire a curare i più piccoli porta, spesso, a una fidelizzazione di tutta la famiglia. Scopo di questo corso è fornire una panoramica sui capisaldi dell’odontoiatria infantile attraverso l‘esperienza di clinici che giornalmente e con grande passione si occupano dei più piccoli.

Curriculum vitae

Aniello Ingenito

Professore ordinario di malattie odontostomatologiche titolare dell’insegnamento di odontoiatria pediatrica università di Napoli Federico II. Responsabile UOC di pedodonzia-dipartimento attività integrata testa collo AOU Federico II Napoli. Direttore del corso di perfezionamento postlaurea e della scuola di specializzazione in odontoiatria pediatrica dell’università di Napoli Federico II. Responsabile di progetti scientifici di alta rilevanza nazionale “prin”. Autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche nel campo dell’odontoiatria conservativa e pediatrica. autore di due testi di odontoiatria conservativa. Coautore di un testo di assistenza dentale. Relatore nazionale e internazionale.

Azzurra Di Ventura

Laureata in Odontoiatria presso la Universidad Europea de Madrid. Formazione Complementaria: Titolo di “Director de instalaciones radiológicas”. Vincitrice del premio “miglior libretto accademico” della Facoltà di odontoiatria della Universidad Europea de Madrid. Aiutante nel Master Universitario in protesi, implantoprotesi ed estetica dentale della Universidad Europea de Madrid. Centri di pratica: Policlinica universitaria UEM; Studio odontoiatrico D.ssa Manente Mara.

G. F. Ferrazzano

Dottore di ricerca. Dirigente odontoiatra dell’AOU Federico II di Napoli incaricato del servizio di odontoiatria pediatrica in sedazione. Docente a contratto di odontoiatria pediatrica presso l’Università di Napoli Federico II e l’Università dell’Aquila. Vicepresidente nazionale eletto della SIOI (Società italiana di odontoiatria infantile) per il biennio 2018-2020. Abilitazione scientifica nazionale a professore di fascia in malattie odontostomatlogiche. Autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche. Co-autore di tre testi scientifici. Relatore a numerosi convegni nazionali e internazionali. Referee di numerose riviste scientifiche internazionale. Editor dell’European journal of Paediatric Dentistry.

Giuseppe Marzo

Medico chirurgo specializzato in odontostomatologia. Professore ordinario di malattie odontostomatologiche Università degli Studi dell'Aquila. Direttore scuola di specializzazione in ortognatodonzia Università degli Studi dell'Aquila. Past-President Società Italiana Odontoiatria Infantile attualmente segretario scientifico.

Mara Manente

Laureata con lode in Medicina e Chirurgia a Ferrara. Specializza in Pediatria, con tesi in Odontoiatria Infantile, e in Ortognatodonzia. È stata Istruttrice al CRSO di La Spezia fino al 2007 e Docente nella Scuola di Ortognatodonzia di Ferrara dal 2009 al 2015. Relatrice in numerosi corsi e congressi, è socio fondatore dell’Accademia Italiana di Ortodonzia, socio SIOI e ASIO, ordinario SIDO e IADT. Esercita la libera professione esclusivamente in pedodonzia ed ortodonzia a Teramo.

Marco Moscati

Laureato in Odontoiatria e Protesi dentaria presso l’Univ. degli Studi dell’Aquila. Corso di perfezionamento in Chirurgia orale e in Odontostomatologia infantile: Gestione psicologica e clinica del piccolo paziente. Ha partecipato a numerosi corsi e congressi nell’ambito dell’odontoiatria pediatrica e della sedazione cosciente in odontoiatria, anche in qualità̀ di relatore, sia in Italia che all’estero. È socio SIOI e si dedica alla libera professione a Roma utilizzando la metodica dell’analgesia sedativa con particolare interesse all’odontoiatria pediatrica e del paziente odontofobico. Nel 2016 è stato docente al Master in Odondoiatria infantile e Ortodonzia intercettiva all’Univ. degli Studi di Pisa per il corso sulla sedazione cosciente.

Matteo Beretta

Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 2001, Università di Parma. Diplomato alla Tweed Foundation for Orthodontic Research nel 2004, Tucson, Arizona, USA. Specializzazione in Ortognatodonzia e Gnatologia nel 2005 e Master in Odontoiatria Digitale nel 2015, Università dell’Insubria, Varese. Assistant Editor e Revisore scientifico per la Rivista European Journal of Pediatric Dentistry. Socio attivo SIDO, SIOI e active member della Digital Dentistry Society (DDS) per cui è digital Master in Orthodontics del Digital Dentistry Universe Project.
Esercita la libera professione dedicata esclusivamente all’Ortodonzia e all’Odontoiatria infantile a Casale Monferrato (AL) e Varese.

Roberto Ferro

Laurea in medicina e chirurgia. Specializzazione in Odontostomatologia e Ortognatodonzia. Diplomato in Ortodonzia Intercettiva e in Ortodonzia pre e post-chirurgica. Direttore dell’Unità Operativa Autonoma di Odontoiatria e Stomatologia dell’Azienda Ulss n 15 dell’Alta Padovana e del Centro Regionale Veneto specializzato per lo studio, la prevenzione e la terapia delle malattie oro-dentali. Presidente per il biennio 2000-2001 dell’EADPH (European Association Dental Public Health). Presidente SIOI (Società Italiana Odontoiatria Infantile) per il biennio 2010-2011. Più volte professore a contratto in varie sedi universitarie italiane e relatore in numerosi congressi nazionali ed internazionali. Coautore e/o autore di oltre un centinaio di pubblicazioni scientifiche, di 1 monografia e tre testi scientifici.

Sara Rosanna Arcari

Laureata con lode in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università di Parma 2000. Perfezionamento in Ortodonzia intercettiva presso l’Università di Parma e in Odontoiatria minimamente invasiva presso l’Università di Firenze. Membro AAPD, EAPD, SIOI, tra il 2011 e il 2012 ha presentato lavori scientifici a congressi AAPD. Formazione USA in diverse università americane (visiting doctor) per la tecnica sedativa inalatoria. Commissione Relazioni con l’estero SIOI. Autrice di lavori scientifici su riviste nazionali e internazionali, relatrice a congressi nazionali e internazionali, e a corsi di perfezionamento in Odontoiatria infantile. Libera professionista esclusivista in Odontoiatria infantile e Ortodonzia intercettiva.

Tiziana Cantile

Laureata in Odontoiatria e Protesi Dentaria con lode, dottore di ricerca presso l’Università “Federico II”, Napoli. É stata docente a contratto presso lo stesso Ateneo. Ha vinto il “Premio biennale SIOI G. Gallusi”. Ha collaborato presso l’Ospedale “Bambino Gesù”, Roma. Autrice di numerose pubblicazioni. Specializzanda in Odontoiatria Pediatrica presso l’Università “Federico II”, Napoli.

Vincenzo Quinzi

Odontoiatra, esercita la libera professione occupandosi in maniera esclusiva del trattamento delle disfunzioni ATM e delle disarmonie dento-scheletriche. Docente presso Scuola specializzazione in Ortognatodonzia, Università de L’Aquila.

Recensioni (0)

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.