logo

Il nocciolo

Progettazione e coltivazione del corileto

cartaceoepubpdf
Formato24,00€ 22,80€--
Formato : Cartaceo
Clear selection
  • Edizione: I
  • Pagine: 200
  • ISBN: 978-88-506-5556-4
  • Rilegatura: Brossura
  • Formato: 14,00 x 21,00 cm
  • Editore: Edagricole - New Business Media
  • Data di Pubblicazione: 09/2018

Descrizione

Per la coltivazione professionale del nocciolo vanno considerati diversi aspetti, tra cui l’idoneità ambientale dei luoghi di coltura, la qualità del materiale vivaistico, la scelta della cultivar e dei sesti d’impianto, le strategie di difesa, la tecnica di gestione agronomica, adottando, ove possibile, la meccanizzazione delle operazioni colturali.

In un mercato in forte espansione, la carta vincente è la qualità del prodotto, non solo nel rispetto dei parametri industriali ma anche sotto un profilo organolettico e nutrizionale.

In questo libro gli autori guidano il coltivatore dalla progettazione dell’impianto fino alla raccolta delle nocciole, spingendosi a considerare anche i principali aspetti della gestione post raccolta e dell’impiego dei sottoprodotti, in un’ottica di economia circolare.

Indice: Biologia e diffusione - Propagazione del nocciolo - Progettazione del corileto - Impianto del noccioleto - Gestione del corileto - Raccolta delle nocciole - Avversità - Qualità e post-raccolta - Altri impieghi della pianta e gestione dei sottoprodotti.

Hanno collaborato: Roberto Botta, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA), Università degli Studi di Torino Luigi Catalano, CIVI–Italia Centro Interprofessionale per le attività vivaistiche Massimo Cecchini, Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE), Università degli Studi della Tuscia Andrea Colantoni, Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE), Università degli Studi della Tuscia Valerio Cristofori, Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE), Università degli Studi della Tuscia Tommaso De Gregorio, Ferrero Hazelnut Company Laura Di Renzo, Sezione di Nutrizione clinica e nutrigenomica, Università degli Studi di Roma Tor Vergata Danilo Monarca, Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE), Università degli Studi della Tuscia Marco Scortichini, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA-OFA) Centro di ricerca per l’Olivicoltura, Frutticoltura ed Agrumicoltura, Roma e Caserta Luciana Tavella, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA), Università degli Studi di Torino Daniela Torello Marinoni, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA), Università degli Studi di Torino Nadia Valentini, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA), Università degli Studi di Torino Giuseppe Zeppa, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA), Università degli Studi di Torino.

Biografia

Nadia Valentini

Nadia Valentini ha conseguito il dottorato di ricerca in Colture Arboree ed è Dottore Agronomo. Lavora come tecnico della ricerca presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) dell’Università degli Studi di Torino.

Roberto Botta

Roberto Botta è Professore ordinario di Arboricoltura generale e Coltivazioni arboree presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) dell’Università degli Studi di Torino. Dal 2017 è coordinatore del Gruppo di Lavoro Frutta secca della SOI e Presidente del Working Group “Hazelnuts” dell’Internatio-nal Society for Horticultural Science (ISHS).

Recensioni (0)