logo

I tumori dell’apparato muscolo-scheletrico

149,00

Destinatario del corso
*
*
*
*

Offerte

Vantaggi

Questo aggiornamento ECM ha lo scopo di migliorare professionalità, abilità cliniche e tecniche dei partecipanti e costituisce la certificazione delle proprie competenze come garanzia di una formazione continua.

Deducibilità al 100% della quota di iscrizione

La quota di iscrizione al corso è deducibile al 100%. Rientra infatti tra le spese di partecipazione a convegni, congressi, corsi di aggiornamento professionale (incluse quelle di viaggio e soggiorno), deducibili nella totalità del loro ammontare, fino ad un limite annuo di 10.000 euro. Per maggiori informazioni consulta il tuo commercialista.

Il corso

MODULO DIDATTICO 1 -  INTRODUZIONE E GENERALITÀ SUI TUMORI

AUTORE: Giuseppe Castoldi

MODULO DIDATTICO 2 - I TUMORI OSSEI MALIGNI

AUTORE: Primo Andrea Daolio

MODULO DIDATTICO 3 - I TUMORI OSSEI BENIGNI

AUTORI: Roberto Zorzi; Stefano Bastoni

MODULO DIDATTICO 4 - LE METASTASI OSSEE

AUTORI: Primo Andrea Daolio

MODULO DIDATTICO 5 - I TUMORI DELLE PARTI MOLLI

AUTORI: Stefano Bastoni; Roberto Zorzi

MODULO DIDATTICO 6 - IL DOLORE NEI TUMORI OSSEI

AUTORI: Tommaso Laddomada; Raffaella Bigi

MODULO DIDATTICO 7 - LA RIABILITAZIONE IN ONCOLOGIA ORTOPEDICA

AUTORE: Donatella Bonaiuti

MODULO DIDATTICO 8 - IL SOSTEGNO PSICOLOGICO AL PAZIENTE ONCOLOGICO

AUTORE: Monica R. Rivolta

RAZIONALE SCIENTIFICO

I dati epidemiologici della letteratura ci dicono che i tumori dell’osso e dei tessuti molli sono rari (0,2%-1% di tutti i tumori). I sarcomi ossei costituiscono meno dell’1% dei tumori maligni dell’adulto, mentre i sarcomi dei tessuti molli hanno un’incidenza di 50/1.000.000/anno. La diagnosi di queste lesioni è difficile per la rarità dei casi ma anche perché sono discritte oltre 70 entità distinte tra loro, sia per derivazione isto-genetica (tumori cartilaginei, tumori osteogenetici, tumori muscolari etc.), sia per comportamento biologico e per trattamento terapeutico che ne consegue. Fondamentale resta la centralizzazione di queste patologie per poter ottenere un maggior successo nel trattamento. Un approccio multidisciplinare che coinvolga oltre al chirurgo ortopedico le altre figure professionali (oncologo, radioterapista, anatomopatologo, fisiatra, terapista della riabilitazione, psicologo, terapista del dolore, tecnico ortopedico) è finalizzato a ridurre l’invasività della chirurgia, ad evitare complicanze significative, a gestire il dolore e la disabilità che impattano sulla qualità di vita del paziente per la presa in carico della persona e non solo della sua patologia.

Recensioni (0)

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.