logo

Come valutare e gestire il rischio elettrico

49,00

Destinatario del corso
*
*
*
*

Vantaggi

Aggiornamento quinquennale valido per:
  • RSPP/ASPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 e Accordo Stato-Regioni del 07/07/2016 e s.m.i.
  • RSPP/Datore di Lavoro ex art. 34 D.Lgs. 81/08
  • Dirigenti, Preposti, Lavoratori, RLS ex art. 37 D.Lgs. 81/08

Il corso

Corso realizzato da Accademia Tecniche Nuove in partnership con IM-SERVIZITECNICI.

Finalità del corso

Gli obiettivi del corso sono quelli di aggiornare la conoscenza delle norme tecniche in materia di sicurezza degli impianti elettrici e di approfondire le metodologie per l’individuazione delle fonti di pericolo finalizzate alla valutazione dei rischi, delle misure di sicurezza e delle procedure di manutenzione.

È di primaria importanza l’adozione di misure a salvaguardia dei lavoratori dai rischi di natura elettrica connessi con l’utilizzo e la presenza di macchinari, apparecchiature e impianti elettrici.
Rientra tra gli obblighi del datore di lavoro, come indicato nell’art. 80 del D.Lgs. 81/08, la verifica che questi apparecchi e impianti elettrici siano progettati, costruiti, installati e manutenuti in modo da valutare e presidiare i rischi di natura elettrica.

Abilità conseguite

Data la complessità della materia, le valutazioni del rischio elettrico sono di precisa competenza di tecnici specializzati. I datori di lavoro, i preposti, i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione e loro addetti, nonché gli altri soggetti coinvolti nella filiera della sicurezza, devono conoscere i temi e le condizioni di gestione del rischio elettrico al fine di integrare in termini adeguati la valutazione del rischio aziendale e affidare in modo corretto la progettazione, la realizzazione e la manutenzione degli impianti e delle apparecchiature elettriche.

Argomenti trattati

Introduzione

  • Analisi del Capo III Testo Unico sulla sicurezza (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.)
  • Leggi e norme tecniche di riferimento
  • Cenni di elettrotecnica ed impiantistica elettrica
  • Rischio elettrico ed effetti della corrente elettrica sul corpo umano: limiti di pericolosità, curve di sicurezza
  • Caratteristiche dei sistemi elettrici e protezione contro i contatti diretti e indiretti
  • Sovratensioni, fonti di innesco dell’incendio e dell’esplosione
  • Progettazione degli impianti elettrici e consistenza della documentazione
  • Manutenzione degli impianti elettrici, verifiche e controlli periodici
  • Lavori elettrici, attrezzatura e dispositivi di protezione individuale

Curriculum vitae

Luca Azzi

Ingegnere, con le qualifiche di RSPP per i settori ATECO 3-7-9, Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione ed Esecuzione con incarichi in ambito residenziale, industriale e sanitario, Responsabile Aziendale Gestione Amianto ai sensi del D.M. 06/09/1994, Professionista Antincendio ai sensi del D.M. 05/08/2011 (ex Legge 818/84).

Dal 2007 RSPP di Tecnologie Sanitarie S.p.A., tra le aziende di riferimento nel settore delle attività di manutenzione di apparecchiature elettromedicali.

Dal 2014 RSPP di alcune Società del Gruppo francese Korian, presente in Italia con oltre 40 Case di Riposo e una rete di servizi integrati di assistenza alla persona.
Fino al 2016 RSPP di Infrastrutture Lombarde SpA, gruppo societario di Regione Lombardia, con il quale ha seguito i lavori di realizzazione e di riqualificazione di alcuni ospedali lombardi, tra cui Vimercate (MB), Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Sant’Anna di Como, Guido Salvini di Garbagnate (MI), Niguarda di Milano, San Gerardo di Monza e la realizzazione di Palazzo Lombardia e degli spazi EXPO.

Sempre fino al 2016, RSPP di Concessioni Autostradali Lombarde SpA gruppo societario di Regione Lombardia, con il quale ha seguito i lavori di realizzazione di BreBeMi, Pedemontana, TEEM e la viabilità connettiva di EXPO.
In particolare, annovera importanti incarichi ad oggi conclusi come Responsabile Gestione Amianto per gli ospedali Sacco, San Carlo e San Paolo di Milano e come progettista antincendio per le strutture ospedaliere Sacco e San Paolo di Milano.

Docente-Formatore per la salute e per la sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/08 e del D.I. 06/03/2013 con più di 700 ore di formazione erogate in ambito amministrativo, tecnico e sanitario per varie aziende ed enti formativi.

Ivan Masciadri

Ivan Masciadri, architetto, libero professionista, si è laureato al Politecnico di Milano con tesi di progetto sperimentale di un nucleo Alzheimer presso l’Istituto Pio Albergo Trivulzio di Milano. Dal 2000 a oggi si è specializzato in materia di sanità e sicurezza, frequentando, tra gli altri, il corso di formazione in “Sicurezza Attiva (Security and Safety)”, il master di primo livello in “Esperto di progettazione, riqualificazione e manutenzione delle strutture ospedaliere per anziani e portatori di handicap”, i corsi in “Healing Gardens - Progettazione del verde nei luoghi di cura” e in Prevenzione Incendi, conseguendo inoltre le idoneità per Addetto Antincendio Rischio Elevato, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e Coordinatore della Sicurezza. Collabora da molti anni presso diverse realtà ospedaliere pubbliche e private e società attive in ambito sanitario e nella sicurezza. È autore di diversi articoli su autorevoli riviste specializzate.

Recensioni (0)