MERIDIANI MIOFASCIALI

Scegli il formato

Risparmia il 20%

Prezzo:
63,92 € New

MERIDIANI MIOFASCIALI

Percorsi anatomici per terapisti del corpo e del movimento

  • Promo
III edizione
Pagine:
320
Formato:
21 x 26.5 cm
ISBN:
978-88-481-3097-4
Rilegatura:
Brossura
Data pubblicazione:
10/2016
Editore:
Tecniche Nuove
Collana:
Medicina > Medicina Naturale > Terapie Manuali
Argomenti:
Miofasciale
Altri libri della stessa collana

Descrizione

La nuova edizione di questo manuale che costituisce un successo internazionale estende la prospettiva e la pratica sul sistema miofasciale.
Cosa sono i meridiani miofasciali? Gli studi di anatomia tradizionali pongono l’attenzione sui singoli muscoli, sui loro innesti e sui loro collegamenti con le ossa. Meridiani Miofasciali estende la conoscenza della trasmissione della forza miofasciale e degli effetti che, sia in condizioni fisiologiche e sia patologiche, si possono produrre quando la distribuzione della tensione è interrotta, anche a una certa distanza un trauma o uno stato doloroso.
Questo volume descrive chiaramente le continuità funzionalmente integrate dell’intero organismo all’interno della rete miofasciale, costituita da tracciabili “meridiani” della miofascia. Stabilità, stazione, tensione, fissazione, resilienza e compensazione posturale sono tutte distribuite lungo queste linee.
Il libro, che si basa sulla mappa dei meridiani, presenta molte nuove strategie olistiche per terapisti manuali e del movimento finalizzate a ripristinare e rafforzare la postura e la funzione del movimento.


Caratteristiche
- Un layout progettato per consentire al lettore di cogliere rapidamente i concetti e acquisire una più dettagliata conoscenza di ogni specifica area in base alla necessità
- Simboli che indirizzano a specifiche aree d’interesse, per esempio terapia manuale, terapia del movimento, valutazione visiva, educazione cinestesica, materiale video di supporto
- Illustrazione delle più recenti prove su base scientifica delle scoperte cliniche, incluse le dissezioni fasciali umane
- Analisi del ruolo della fascia intesa come il più ampio organo sensoriale
- Aggiornamenti sulla teoria e la pratica – per esempio, sul ruolo della fascia nella distribuzione della tensione e su come le deformazioni della tensione generano stati dolorosi
- Una nuova sezione si occupa del ruolo della teoria sui meridiani miofasciali nell’analisi della deambulazione


Allegati digitali

L'autore

Thomas W. Myers

Thomas Myers ha studiato direttamente con Ida Rolf, Moshe Feldenkrais e con Buckminster Fuller, oltre che con numerosi altri maestri riconosciuti della terapia manuale e del movimento. Il suo lavoro è influenzato dagli studi sul movimento craniale, viscerale e intrinseco che ha compiuto presso alcune scuole europee di osteopatia. Viaggiatore instancabile, per trent’anni ha praticato la terapia manuale integrativa in una varietà di ambienti clinici e culturali: per 10 anni a Londra, ha lavorato anche ad Amburgo, Roma, Nairobi e Sydney, oltre che in numerose località degli Stati Uniti. È tra i membri fondatori dell’International Association of Structural Integrators (IASI). Vive sulla costa del Maine, dove con i suoi collaboratori si occupa di certificazioni professionali, mentre continua a tenere corsi a livello internazionale.